Hardware, Games & co

domenica 28 novembre 2010

Grande Giove!



1.21 GIGOWATTT di potenza, come ho potuto essere così folle ?!?
"Doc"

Spegne quest'anno 25 candeline, la trilogia più famosa dedicata ai viaggi del tempo, uscì infatti nel primo weekend del 4 luglio in america, rimanendo primo in classifica per 11 settimane su 12.

Festeggiato in tutto il mondo con proiezioni al cinema, questo capolavoro è anche su Bluray con un lavoro di restauro a livelli inaspettati, audio e immagini pulite e decisamente migliorate dalla rimasterizzazione, che potrete apprezzare negli speciali sulle scene tagliate su cui si nota la grande differenza di qualità!

Bentornati al futuro!

lunedì 22 novembre 2010

For the Emperor!


amici, Fratelli, Figli dell'Imperatore

la Gloria del nostro sacro Padre viene diffusa ora sulle colonie e sul Sacro suolo della Terra attraverso la narrazione di una delle nostre imprese, nella sua Immensa ed Illuminatissima Grazia egli ci ha concessi un Film sulle imprese dei nostri confratelli Ultramarines!
Grande è la gloria di questo giorno, in cui tutte le genti potranno ordinare il cofanetto esclusivo, per L'imperatore!

Toccate il Sacro emblema dei confratelli Ultramarines per un olotavoletta con ulteriori informazioni per ricevere il Sacro Filmato direttamente nella vostra navetta

15 anni di divertimento


Buon compleanno, Playstation!

compagna di tante giornate di pioggia, di giornate a letto malato (giocando a final fantasy), amata da alcuni e da altri criticata a te che ridevi di pong (ricordate i primi spot?) tanto da cadere dal divano, cento di queste evoluzioni!


venerdì 19 novembre 2010

Inside the Brotherhood, vita da Assassino



Torniamo oggi a parlare di AC:Brotherhood, approfondendo alcuni elementi che nel post precedene non sono stati trattati come avrei voluto.

Brotherhood, Fratellanza.
Sin dal primo capitolo gli Assassini sono una Fratellanza, una unione di molti che condivide uno scopo, e se questo elemento era palese in AC nei panni di Altair, Ezio in AC2 è sempre stato una figura solitaria con pochissimi appoggi.
Quanti di noi non sono stati incuriositi dai video promozionali di questo capitolo, con un Ezio coadiuvato da parecchi figuri di bianco vestiti, e con abiti simili a quelli del nostro protagonista?.




Premessa per questa spiegazione è necessario conoscere il sistema di fazionamento della città, per cui liberando il popolo dalle caserme delle milizie papali, sarà possibile riqualificare zone della Capitale, ricevendo introiti dagli affittuari (nb, in minima parte aumenta anche con le missioni) non dissimilmente da come avveniva con Monteriggioni.

Nelle aree di nostra influenza potremo inoltre comperare sedi per le nostre fazioni collaboratrici, mercenari, ladri e cortigiane, per aumentare la presenza sul territorio, oltre che ricevere aiuti da drappelli di cittadini simpatizzanti della nostra liberazione.

Arduo compito per un solo uomo, ed infatti per questo protremo arruolare cittadini salvati dalle guardie, che accumuleranno livelli man mano che vengono inviati in missione per contratti da assassini, oppure chiamandoli a proprio soccorso.


Tramite la pressione del grilletto sinistro sarà possibile infatti richiamare sui bersagli designati tutti quegli assassini che non sono in missione (con un tempo di ricarica di un paio di minuti),sarà peraltro possibile scegliere le combinazioni dei colori degli assassini (e di ezio) a seconda di quelli sbloccati restaurando le sartorie.



Altra novità, alcune Side mission non saranno necessarie al progredire della storia, come accdeva per le pagine del codice di Altair da ricercare in AC:2, senza le quali non preseguiva la storyline


Una sola città, Roma (tranne un escursus in spagna che potrete notare allargando la mappa a gioco non patchato) ma immensa, ha reso necessario l'utilizzo del cavallo in città, richiamabile tramite la semplice pressione del tasto triangolo (PS3) o (Y) su Xbox, è possibile rubare il cavallo di guardie e cittadini, e l'ultimo utilizzato sarà quello che ritroveremo al successivo richiamo.


Di nuova intruduzione, dei sotto-obbiettivi durante le missioni, necessarie per ottenere sincronizzazione al 100% (e platinarlo-millarlo) che possono variare dal non venire individuato, fare mosse specifice su un obbiettivo o non compiere azioni determinate, come non andare a cavallo o non nuotare.


un gioco corposo, ben strutturato e dal tocco "realistico" nei minimi dettagli, compresi i discorsi dei passanti, gli insulti tra di loro o alle fazioni opposte e dall'ottimo doppiaggio


 presto, un analisi del multiplayer



mercoledì 17 novembre 2010

[recensione] Asassin's Creed: Brotherhood



Terzo capitolo per la saga made in Ubisoft montreal, uno "spin off" che approfondisce le avventure di Ezio Auditore, giovane fiorentino che scopre la "vocazione" dopo l'impiccagione del padre e dei fratelli a causa un complotto di Rodrigo Borgia.
La storia di brotherhood, che approfondisce le vicende dell'Italiano videoludico più famoso nel mondo,  riprendendo la storyline esattamente da dove si interrompe in AC:II, nella cappella sistina, dopo lo scontro con il Borgia ormai Papa.che si scoprirà avvenuto 20 anni dopo l'inzio della cerca di Ezio.
Come si intravedeva nei primi trailer, sono stati introdotte nuove animazioni per le mosse del nostro Assassino, tra cui calci nelle parti basse degli avversari ed alcune che implicano l'uso della bocca da fuoco del suo bracciale, con risultati decisamente spettacolari


I cambiamenti nel sistema di combattimento hanno comportato una maggiore possibilità di interazione durante queste fasi di gioco, anche se non è più presente la possibilità di rubare/raccogliere le armi dei nemici, ulteriore chicca, durante queste fasi, a seconda del tipo di approccio"consigliabile" partiranno in sottofondo delle musciche a tema, sottili archi per azioni furtive e altre più imponenti per approcci da battaglia sanguinosa.

Battaglie che vedono l'introduzione delle armi da fuoco, cannoni e primitivi "fucili" che oltre a rendere più variata e spettacolare l'esperienza di gioco, contribuiscono a rendere più impegnativi, e meno ripetitivi i duelli, da sempre il tallone d'achille della serie.






per quaqnto riguarda le edizioni, come "collectors" è uscita la codex edition, che contiene



 uno scrigno in resina, con interno vellutato e doppiofondo che contiene il gioco, "diario" con le memorie di Altair, correlato di stampe di illustrazioni pittoriche, carte esplicative dei personaggi utilizzabili online, mappa di roma, soundtrack, dvd di Lineage (il cortometraggio introduttivo alla storia della casata Auditore) e dvd di contenuti extra, oltre a due personaggi bonus, alrecchino e la guardia.

Separatamente sono in vendita l'actuon figure di Ezio


e la felpa ufficiale di AC:Brotherhood


del multiplayer parleremo separatamente dopo averlo ben provato.

levatevi, Templari e Assassini, e combattete per la vostra Causa!

Grafica:     10 (1080i e 1080p nativi)
Sonoro     10 (come non apprezzare le musiche o i popolani che si insultano in sottofondo)
Gameplay 10 (unisce la forza dei precedenti capitoli ad azzeccate innovazioni, un capolavoro di Ubisoft Montreal)

martedì 16 novembre 2010

Buon Compleanno System32

25 anni or sono un giovane Bill Gates e i suoi soci creavano Windos1.0, una sorta di DOS che replicava con i codici ASCII le moderne finestre, colmo di bug, e che venne accolto con estremo scetticismo (anche perchè all'epoca nelle università si sviluppavano sistemi operativi UNIX-Based per usi interni (gli antenati di LINUX).
Con il passare degli anni, windows ha preso sempre più piede nei pc casalinghi è professionali, soprattutto per merito di Windows XP, cavallo di battaglia di Microsoft.

Ricordo win 3.11 quasi con nostalgia, sul mio primo pentiun166mhz assemblato (e costoso, rispetto ai moderni pc brandizzati)
grafica scarna, poche utility ma tanta potenzialità.
ora windows 7 si prospetta un buon erede per XP e che augurari all' amato/odiato windows?

cento di questi BSOD! (ma poi basta, che perdiamo i dati)

And the Winner Is...

Complimenti!
Ha indovinato che il fucile a pompa modulare sovietico in questa foto è indentico, nella versione compatta, ad una pistola requiem degli space marine!
complimenti quindi  a Reversejunk! mandami una mail a questo indirizzo per accordarci sulla "vincita"!
linkerò inoltre il tuo blog tra gli affiliati!

venerdì 12 novembre 2010

La Rivincita dei Nerd, atto II°

...continua da qui
falsi Tecnici.
Gente che un computer, server o notebook sa smontarlo e montarlo, nel migliori dei casi, ma non sa comprenderlo.
Aspetto questo fondamentale per poter risolvere una "issue",  una problematica e non cambiare parti a caso sperando nell'aiuto divino.


Peggiore è il falso tecnico che ci marcia sopra, inventando qualsiasi cosa pur di scucire denaro al malcapitato u-tordo.

Classico è il caso del "eh qui è bruciato tutto, sono almeno 300€, prezzo da amico", generato da un "windows failded to start".
Bell'amico, direte voi, ma l'apice della bassezza va a questi due coniugi che hanno spillato 20MLN di dollari a un ingenuo di proporzioni cosmiche.

Ma il Mio Tecnico ha detto....

ecco, vai da lui e fatti truffare, non da chi prende sul serio la sua professione.

Perchè in fondo in fondo, abbiamo studiato informatica e lavorato nel campo per anni, non solo perchè ci andava, ma perchè ci piaceva, e dei tecnici improvvisati noi ci facciamo un baffo, e bensì li svergognamo quando possiamo...

facce e silenzi impagabili...

to be continued...?

P.S.
al primo che mi dice a che arma somiglia incredibilmente questa
tutta la mia stima e una citazione sul blog, oltre che un piccolo omaggio, se le distanze me lo permettono

giovedì 11 novembre 2010

Battlefield, Bad Companies: Nerd

Nuove battaglie per tempi moderni.
La citazione del famoso gioco made in DICE non è involontaria, ormai l'hi tech arriva nei tribunali di tutto il mondo, e non per portare innovazioni bensì per cause milionarie tra multinazionali che si citano e controcitano per brevetti infranti:

"Nokia cita Apple accusandola di aver violato ben cinque brevetti dell'azienda finlandese con iPhone e l'iPad.  Apple a sua volta cita in tribunale Htc per l'utilizzo di un cospicuo numero di tecnologie registrate dalla casa della Mela bianca. Htc trova sponda in Microsoft, con cui ha siglato un'intesa sulla proprietà intellettuale. Il cerchio si chiude con la controcausa di Apple verso Nokia, in cui si accusano i finlandesi di aver infranto tredici brevetti dell'iPhone.  
Motorola , che accusa Cupertino di aver violato diciotto brevetti, tra cui alcuni riguardanti la tecnologia multitouch degli schermi di iPhone e iPad. Punti importanti tra l'altro dei reclami legali che Apple ha sollevato verso Htc, che se dovessero essere invalidati da future sentenze a favore di Motorola produrrebbero un effetto a catena. Su cause collegate direttamente e con buona probabilità anche più in generale, essendo la materia particolarmente nebulosa e la giurisprudenza ancora carente. L'azienda di Steve Jobs ha comunque risposto a Motorola con una pesante controcausa "

e si continua anche con battaglie sulle web application:

"Non è più possibile per Facebook ad esempio importare direttamente una rubrica Gmail di un utente: Google ha negato questo tipo di utilizzo con una motivazione semplice: Facebook non consente l'operazione reciproca con i suoi dati"

e via così in un turbine di accuse, controaccuse e milioni spesi, anzichè in ricerca, in avvocati e cause.

la nostalgica era dei pionieri negli scantinati e finita, ahimè a carte bollate.

mercoledì 10 novembre 2010

la magia, l'illusionismo, la prestinformatizzazione

torniamo al motivo per cui, i nostri apparati tecnologici chiedon giustamente pietà..
secondo recenti (e indiscutibilmente inutili) sondaggi l'hi-tech viene percepito come "magico" un mistico attrezzo che ti connette con il mondo esterno.
connette.... parolone, contando che non tutti hanno la versione 3G (che costa di più all'acquisto e nel tempo), diventa quindi possibile connettersi solo in WLAN, ovvero, per noi italiani, a casa.
da questo punto di vista ci sono buone nuove, almeno in teoria.
Si profila una deneandearthalizzazione della legislazione italiana in merito alle reti senza fili, ed è già polemica
Illustri personaggi inneggiano all'utilizzo da parte di mafiosi e pedofili delle wifi libere.
certo perchè chiedendo il documento o una user id (che poi con un minimo di reverse engenieering si ottengono facilemente) pensano di arginare il problema.
peccato che tutte le schede di rete abbiano un MAC Address, ma pare alle alte sfere non lo sappiano, che un pc su una wifi è identificabile decisamente più di un uomo dietro ad un pc di un phone center.
Se si scoprisse che sono gli stessi che tengono la propra wifi casalinga libera, per la gioia del vicino credo riderei tristemente fino a chiedere pietà, come i nostro poveri pc

martedì 9 novembre 2010

Metropolitan History parte 2^

Ora la metro, dopo la pausa cuffie è un forno per pizze, fortuna che mi manca solo un altra fermata.
Non si ha mai dell'azoto liquido quando serve...

Metropolitan History

La metropolitana milanese delle 18, un girone infernale, oggi dalle temperature polari, dove parecchi uomini d'affari Si atteggiano con i giá citati snartphone, chi si guarda un film, chi scrive mail, qualche psp mostra un anime subbato ad un mio coetaneo in giacca e cravatta, una doppia identità, a lavoro rispettabile colletto bianco, fuori, otaku d'assalto.
Fine prima parte

La Vendetta

"l'informatica non é quella sorta di masturbazione che si effettua con mouse e tastiera"

È ormai passato qualche anno da che sentii queste parole dal mio professore di matematica, la prima orandel mio terzo anno da perito informatico, e certamente rendono il concetto.

Che non ha un amico "esperto"?
E allora ci si vendica, firmattando un pc quando sai quale chiave di registro editare, perchè in fondo non ti piace essere cercato sempre quando i pc hqnno un problema, e allora VENDETTA!
Backuppati i dati e reinstallati il pc, amico-parente-collega ingrato. E non preoccuparti che il capo, del virus che hai diffuso a tutti i pc, l'ho avvisato io

La Rivincita dei Nerd

I Nerd hanno davvero conquistato il mondo?
se è vero che circa il 25% degli italiani possiede uno smartphone è altresì vero che fino a due-tre anni fa, alcune zone d'italia, sia nord che sud, avevano ancora il 56k a causa delle centraline a impulsi.
siamo ossessionati dalla tecnologia, tanto da volerla, senza averne necessità o le capacità per utilizzarla.
Contrapposto allo spopolare dei "telefonini intelligenti" abbiamo una fascia della popolazione italica, che il computer lo compra, ma non sa quale sia il pulsante per accenderlo.
Amici miei, quando la parola "schermo" diventa un termine tecnico, c'è un problema.
Ed ecco che l'"Informatico" diventa una figura avvolta nel misticismo, un ibrido tra Uomo, Macchina e RedBull, che con una abilità con la tastiera degna di un suonatore di piano, permette all'abominevole macchina infernale (il computer, appunto) di fare quello che dovrebbe.
supplicare pietà
perchè pietà?
perchè come abbiamo i falsi medici e i  falsi dentisti, in Italia abbiamo anche i Falsi Tecnici.
to be continued...